La crescita dei negozi online e dei siti e-commerce in Italia

La crescita dei negozi online e dei siti e-commerce in Italia

Gli ultimi dati diffusi dall’ISTAT riguardanti le vendite in Italia rivelano che l’e-commerce è cresciuto del 13,6% negli ultimi 12 mesi. Siamo quindi davanti a un fenomeno sempre più rilevante, con un raggio di copertura sempre più ampio.

Lo sviluppo dell’e-commerce in Italia

Il valore complessivo delle vendite online in Italia è raddoppiato negli ultimi quattro anni. Nel 2017 ad esempio, l’ecommerce in Italia valeva circa 24 miliardi di euro e, ad oggi, rappresenta il 6% dell’intera industria al dettaglio nazionale. Secondo i dati di Confcommercio, è aumentato del 19% rispetto all’anno precedente.

Al giorno d’oggi quindi, non sono soltanto i carrelli del supermercato ad essere pieni di prodotti, ma anche i carrelli virtuali dei siti ecommerce, ogni giorno della settimana. Il commercio elettronico è un mercato in continua crescita.

Sempre più persone cercano e scelgono l’articolo più conveniente dai siti web ecommerce piuttosto che andare in giro per negozi, facendo code per pagare e talavolta senza neanche trovare ciò che stanno cercando. In pochi minuti puoi “mettere nel carrello” un sacco di articoli, spaziando dall’acquisto di un computer o un vestito, o ancora un accessorio o un bel paio di scarpe. E con qualche semplice passaggio procedi dunque all’acquisto.

Dal lato degli acquirenti i vantaggi si trovano nella riduzione di tempo e costi: l’utente può acquistare comodamente da casa, in qualunque momento della giornata; inoltre i prezzi online molto spesso sono più convenienti rispetto a quelli in negozio.

Dal lato aziende, alcuni dei vantaggi sono:

– Un potenziale numero maggiore di acquirenti,
– Non ci sono limiti di tempo e di spazio, si può vendere in ogni angolo del mondo e in ogni momento della giornata;
– La riduzione dei costi di magazzino
– La possibilità di far pubblicità a costi nettamente inferiori rispetto alle varie forme pubblicitarie tradizionali, come ad esempio possono essere gli spot passati in tv o radio o la cartellonistica stradale

Inoltre, anche se non sei un commerciante e sei, per esempio, un libero professionista che vende servizi o un’azienda che vende prodotti l’e-commerce è l’unico strumento che ti permette di non essere obbligato ad avere un luogo fisico per ricevere clienti. Lavori negli orari che vuoi, vestito come vuoi. In città o al mare non fa differenza. L’importante è farlo con il massimo impegno e serietà.

Quali sono i settori in cui le vendite online vanno per la maggiore?

– Moda
– Elettronica & Media
– Hobby e fai da te
– Arredamento
– Salute e Bellezza

 

Tra i vari settori, come vediamo il più importante è quello della moda, gli ecommerce di abbigliamento in italia si stima che raggiungeranno un volume di affari di 3 miliardi di euro. Poi a ruota vengono elettronica e media, hobby e fai da te, arredamento, salute e bellezza.

 


Numeri impressionanti vero?
Se non hai un sito ecommerce non è mai troppo tardi..
Realizza il tuo commerce ora!
Richiedi un preventivo sito web ecommerce gratuito
La crescita dei negozi online e dei siti e-commerce in Italia
5 (100%) 1 vote